Balistica Forense 

Armi e Munizioni

Documentazione per il rilascio del Porto di Fucile per Tiro a Volo (Uso SPORTIVO) validità 5 anni


-Aver compiuto 18 anni

-Certificato Anamnestico. (redatto alla presenza del proprio medico di base che controfirma la dichiarazione fornita dal paziente)

-Certificato di sana e robusta costituzione (medico legale) redatto in bollo da parte dell'Asl, Medici Militari, Medici Polizia di Stato, Medici dei Vigili del Fuoco

-Diploma di idoneità al maneggio delle armi rilasciato dalle sezioni del  TSN (Tiro A Segno Nazionale).

documenti occorrenti per rilascio del Diploma al maneggio armi:

Copia del certificato medico legale; 2 foto formato tessera; 123,62€; copia di un documento valido.

La prova consiste in un corso teorico della durata di ca 3/4 ore ed una prova pratica a fuoco di ca 2 ore.

                                   

                                               Ottenuto quanto sopra, bisogna proseguire con quanto segue   

                   

-Domanda in bollo da 16,00 € rivolta alla Questura e consegnata al proprio Commissariato della Polizia di Stato o in mancanza alla Stazione dei Carabinieri d'appartenenza. Il porto d'Armi sarà rilasciato dallo stesso Commissariato di competenza territoriale.

(autocertificando, sulla stessa domanda: stato di famiglia, residenza e autentica della foto a cura di chi accetta la domanda)

allegare quanto segue:

1 Certificato Medico Legale (originale)

2 Diploma idoneità al maneggio delle armi (autocertificazione o copia non consegnare l'originale)

3 Due foto formato tessera

4 Ricevuta di un versamento sul c/c postale n°3814 di € 1,27 intestato Tesoreria Prov.dello Stato Sez.Napoli (costo libretto)

5 Acquistare e non allegare una marca da bollo da €16,00 che andrà applicata sulla licenza al momento del ritiro del Porto D'Armi.


Documentazione per il rilascio del Porto di Fucile uso Caccia Validità 5 anni


La certificazione medica e di maneggio è la stessa ma si richiede in più:

-Ricevuta di un versamento di 173,16€ c/c postale 8003 tasse concessioni governative 

ATTENZIONE: la tassa di concessione governativa va pagata annualmente in mancanza il porto d'armi non ha alcun valore.

                         la data di pagamento deve essere eseguita in pari data a quella di rilascio mai prima

-Ricevuta versamento tassa Regionale (cambia da Regione a Regione l'importo e il conto corrente viene indicato dalle stesse.

-Abilitazione all'esercizio venatorio per ottenerlo va sostenuto un esame (prova scritta e orale) il costo è 2 marche da 16,00€ 

-Certificato Medico Legale in bollo attestante idoneità psico-fisica all'esercizio venatorio o delle armi da caccia.

-La domanda in bollo va presentata al Commissariato di appartenenza o alla Stazione dei Carabinieri

allegando 2 foto 

-Una marca da 16,00€ che va applicata sulla licenza al ritiro del Porto D'Armi


Il pagamento, obbligatorio, della sola tassa di Concessione Governativa ( 173,16€ ) non abilita alla Caccia ma rende lo stesso equivalente al Porto D'Armi Uso Sportivo "Tiro a Volo"


Documentazione per il rilascio del Porto d'Armi Difesa Personale.


La certificazione medica e di maneggio è la stessa ma si richiede in più:

-Ricevuta di un versamento di 115,00€ sul c/c postale 8003 tasse concessioni governative (annuale)

 La domanda, in bollo da 16,00€ motivando e documentando la necessità di essere armato,  va consegnata al proprio Commissariato o Stazione dei Carabinieri. La stessa va rivolta però al Prefetto il quale valuterà il rilascio del Porto d'Armi.

  (parere discrezionale)

-Una marca da 16,00€ che andrà applicata sulla licenza al rilascio annuale

ATTENZIONE:

 La licenza  va rinnovata ogni anno presentando: 

ricevuta c/c tassa di 115,00€ 

la documentazione dalla quale si evince la necessità di cui al primo rilascio.

certificato medico legale in bollo

domanda in bollo sempre indirizzata al Prefetto.

Il mancato rinnovo della licenza rende il Porto d'Armi nullo.

Il libretto ha la validità di cinque anni


QUALI LE DIFFERENZE 

La denuncia di acquisto, cessione, ritrovamento o eredità delle armi e/o munizioni è obbligatoria e va fatta entro 72 ore.


 I tre Documenti abilitano all'acquisto e detenzione delle medesime armi e inoltre munizioni e polveri da sparo

N°   3        armi comuni    corte                                          ( così classificate )

N° 12        armi sportive   corte o lunghe (cal 22LR)                        "

N°   8        armi antiche artistiche rare

               un numero illimitato di armi lunghe (fucili anima liscia o rigata) escluso calibro 22LR che rientra nelle 12 sportive

N° 200 cartucce per arma corta (pistola). Obbligo di denuncia

N° da 0 a 1000 cartucce piombo spezzato (pallini) per fucili canna liscia. Senza obbligo di denuncia

     da 1001 a 1500. Obbligo di denuncia

N° 1500 cartucce a palla (canna liscia o rigata). Obbligo di denuncia

Per la polvere da sparo il limite è fissato in 5Kg. Va tenuto conto però delle tabelle di equivalenze. Obbligo di denuncia


I Porto d'Armi per uso Sportivo o Caccia abilitano AL TRASPORTO delle armi sia corte che lunghe su tutto il territorio Italiano. Si possono trasportare le armi (massimo sei) da Lampedusa a Predoi magari per cederle,  mostrarle ad un amico o per partecipare ad una gara purchè, sia chiaro, le stesse non risultino nell'immediato utilizzo e cioè siano trasportate in apposita custodia scariche e con il munizionamento rigorosamente separato. La condizione di Porto per entrambi i documenti avviene solo quando si è all'interno di un campo di tiro o di un poligono, nella propria abitazione o pertinenza. il Caccia, oltre a quanto sopra, abilita al Porto di fucili (tranne il 22LR) sul territorio di caccia indicato dal proprio ATC.


Il Porto d'Armi per Difesa Personale abilita AL PORTO delle tre armi corte comuni e la TRASPORTO delle Sportive e/o da Caccia si intende che per quelle classificate da caccia l'utilizzo non è consentito per lo sport della caccia ma bensì per Tiro a Volo o in ambito TSN (Tiro A Segno Nazionale)